La scomparsa della classe media

 

L’Istat, nella persona del suo direttore, m’informa, tramite il servizio radiofonico nazionale, che in Italia si sono estinte sia la classe operaia, sia la classe media e poco più che media. M’informa altresì che la mobilità sociale è un articolo che da noi non è mai andato molto di moda e adesso men che mai. Afferma placidamente che il posizionamento iniziale è, tra tutti i fattori concomitanti, il più importante nel determinare il successo economico e/o sociale. Più di prima.

 

Ecco una cosa che non avrei mai pensato. Che l’Italia sarebbe potuta diventare una nazione più classista di prima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *