Sono nato in Svizzera nel 1970. Scrittore, poeta, performer, cuoco, quasi Sommelier, coltivatore principiante e altrettanto principiante padre. Molti lavori di varia natura, mai gratis, collaborazioni con progetti musicali, fondatore del progetto Ass Cult Press (www.asscultpress.com), mi sono dedicato per venti anni alla poesia orale senza nessuna intenzione di metterla in opposizione all’altra e quindi dal 1992 una miriade di esibizioni dal vivo con ogni tipo di formazione. Dal 2002 al 2008, insieme a David Napolitano e Jacopo Andreini, nel reading itinerante “Enduring Poetry” con cui siamo stati un po’ ovunque.

Mi piace definirmi poeta disorganico. Sono in realtà un poeta autodidatta (e disorganico). Non con questo che mi manchi un’istruzione superiore come si conviene ad ogni persona nata dopo il boom economico. Sono autodidatta nel campo delle lettere. Non che quando decisi di cominciare, è stato tanti anni fa agli inizi degli anni ottanta, ai primi anni di liceo, c’erano il drive-in, il sogno collettivo di uno sviluppo senza fine che portasse all’arricchimento di tutti, i primi nitidi segni dell’annullamento della società, io scoprivo uno alla volta senza bruciare le tappe i miei riferimenti in giro per il mondo, mancassero riferimenti e simboli più o meno autorevoli a cui raccomandarsi e a cui fare riferimento, ma semplicemente ho sempre preferito non avere da rendere conto a nessuno, non avere santo da ringraziare, omaggiare, retribuire con moneta reale o simbolica. I miei libri sono stati in gran parte autopubblicati. Ovvero pubblicati da Ass Cult Press che non coincide esattamente con me essendo la risultante dell’impegno di più persone. Ma diciamo per comodità che sono stati autopubblicati. Probabilmente perché io sono l’unico che realmente voleva vedere pubblicati i miei libri, probabilmente perché non ho mai avuto voglia di attenermi alle regole non scritte del mondo delle italiche lettere (d’altra parte non essendo scritte come pensare di farle accettare a tutti), probabilmente perché non andavo cercando le stesse cose animato dalla stessa ambigua, inutile e smisurata ambizione che animava e anima molti di quelli/e che condividono la stessa mia vocazione. Pratico l’autopubblicazione, il DIY della letteratura, da molto prima che diventasse un fenomeno monetizzabile. Da molto prima che il consorzio preposto a gestire i codici isbn decidesse di rilasciare anche codici singoli per libri autopubblicati. Da prima delle piattaforme per il self-publishing, da prima.

Pratico l’autopubblicazione e credo nell’autopubblicazione.

Collaborazioni musicali:

Principalmente con JACOPO ANDREINI, ma chiamarla collaborazione mi pare riduttivo. Ci siamo registrati audiocassette per anni, siamo andati a scuola insieme e abbiamo condiviso una bella e buona parte del nostro percorso. Una questione di amicizia che diventa anche musica/poesia.

i CULO NEGRO per cui sono diventato un batterista (e paroliere).

i ROLLERCOASTER con cui all’inizio del millenio mi esibii dal vivo.

i DUBITAL che hanno utilizzato un brano del mio libro “Sottoclou” per il testo di una canzone del loro album “Conversations”.

i BAVA, che hanno utilizzato una poesia dalla mia raccolta “Il Crollo degli Addendi” nel loro album “L’Ostile di Vita”. Per questa canzoneUn’Altra Neraprimavera

ÈOS- Laboratorio Musicale Aperto, nel cui album “May the days be aimless” figura un mio spoken di “Introduzione al Crollo degli Addendi”.

Sus che nel loro ultimo album “Tristi Tropici” hanno musicato la poesia “Lungomare Vuoto di Follonica“.

Con Alessio Chiappelli dei S.u.S   insieme a Matteo Parlanti e Simone Naviragni ho lavorato al progetto “La Fine del Mondo“.

Al momento con alcuni fidati amici (vecchi e nuovi) sto lavorando a DESIDERANTES. Progetto di cui potrò spiegare qualcosa di più tra un po’ di tempo.

Con Lorenzo Giuggioli (Dizlexiqa) ho curato l’antologia di poesia contemporanea “Conatus” edita dall’Editore Coniglio.

Detesto la maleducazione, il sarcasmo e la prepotenza. Tutte cose per cui reintrodurrei le pene corporali. Inoltre, tutti quelli che scrivono i libri solamente per farli leggere ai critici, agli altri scrittori e che lottano contro l’establishment culturale soltanto perché non ne fanno parte e segretamente pianificano la creazione di nuovi establishment più cupi.

Amo le cose fatte con passione, dedizione e consapevolezza e la volontà che rende possibile ciò che viene ritenuto impossibile.

Le mie pubblicazioni principali: Cani al Guinzaglio nel Ventre della Balena (Fara Editore, 2008), Il Crollo degli Addendi (Ass Cult Press/Dizlexiqa, 2006), AA.VV. CONATUS! Antologia di poesia contemporanea (Coniglio, 2005), AA. VV. Nella Borsa del Viandante (Fara Editore, 2009)

Libri pubblicati:

  • Cani al guinzaglio nel ventre della balena (1997, Ass Cult Press)
  • Estate Indistruttibile (1998, Ass Cult Press)
  • Sottoclou (1999, Ass Cult Press)
  • Neurovegetazione (2001, Ass Cult Press)
  • Il Crollo degli Addendi (2006, Ass Cult Press/Dizlexiqa)
  • Cani al Guinzaglio nel Ventre della Balena (2008, Fara Editore)
  • Scritti per la Fine del Mondo (2013, Ass Cult Press)
  • Minchiatella Poetica del Sindacato (2014, Gattili)

 

Dischi:

  • Culo Negro – Low Fidelity/High Anxiety – K7 – (2000, Ass Cult Rec)
  • Ass Cult Press Sextet – VIVERE BENE O MORIRE! (live @ Melos | Pistoia | 15 ottobre 2005)
  • Sus & Simone Molinaroli – La Conseguenza di Tutto – (2009, Ass Cult Rec)
  • La Fine del Mondo – Siamo Nati Lontano (Ep) – (2012, Ass Cult Press/Salmone Rec.)

Partecipazioni:

  • AA.VV. – Alice sulle labbra cadute (1992, Ed. Pantagruel Pistoia)
  • AA.VV. – Sintomi (1995, a cura degli studenti della facoltà di filosofia di Firenze)
  • AA.VV. – Driblar Iludir (1996, Ass Cult Press )
  • (con Jacopo Andreini) – Trentennale dell’estate dell’odio (1998, Ass Cult Press)
  • AA.VV. – La Grande Offensiva d’Avtvnno (1999, Ass Cult Press)
  • (con Marco Guardincerri) Kinky Afro (2003, Ed. Settegiorni)
  • AA.VV – CONATUS! Antologia di poesia contemporanea (2005, Coniglio)
  • AA. VV. – Nella Borsa del Viandante (2009, Fara Editore)
  • AA.VV. – Pro-Testo (2009, Fara Editore)