Breve resoconto di inizio millennio | da “Scritti per la Fine del Mondo”

Una composizione dalla mia ultima plaquette “Scritti per la Fine del Mondo” che si concentra sugli operatori di settore, gli addetti ai lavori e sull’edonismo irragionevole e la retromania che sembrano essere la malattia inguaribile di cui inevitabilmente periranno questi esemplari d’umano che popolano il presente.

 

 

***

BREVE RESOCONTO DI INIZIO MILLENNIO

 

Gli Orsi Polari morivano di noia
ancorati all’idea di una banchisa perduta.
La bianca distesa svanita
in un disgelo anch’esso
composto con la sostanza del ricordo.

Innamorati felici
si scambiavano revolverate
correndosi incontro, moribondi,
col kit di primo soccorso
per curare interminabili ferite
di armi sconosciute.

Uomini confusi
lanciavano granate nella foschia,
il breve ridere loro furbesco
partoriva lo sgomento
che paralizza il disegno animato
nel vedere l’ordigno beffardo
rilanciato dal nemico inaspettato.

C’erano questi ed altri
ed altri ancora che non sembravano importanti.
Addetti ai lavori in maggioranza,
funzionari e giovani di mestiere
che abusavano dell’invidia e del rancore
e non sembrarono mai capire
la loro ridicola sventura.

________________

__________________________

da “Scritti per la Fine del Mondo”
di Simone Molinaroli (Ass Cult Press, 2013)

__________________________

Simone Molinaroli
Tutti i diritti riservati © 2013

__________________________

 

 

 

Segue una preview gratuita della versione digitale della raccolta. Su Scribd a un prezzo amichevole.

Scritti Per La Fine Del Mondo – Simone Molinaroli by Simone Molinaroli

Scritti per la Fine del Mondo | Razioni K #2

Stampata a marzo è disponibile da adesso la mia nuova raccolta di poesie. Si tratta di una plaquette di 24 pagine che raccoglie lavori in parte già editi in altre precedenti raccolte e antologie e lavori fino ad adesso inediti, se non al pubblico  dei readings di poesia o dei concerti di LFDM (www.lfdm.org).

Il titolo è “Scritti per La Fine del Mondo” perché è il corpus di testi su cui, dal 2011, con Alessio Chiappelli (S.U.S), Simone Naviragni e Matteo Parlanti, stiamo lavorando per la composizione del repertorio del  progetto musicale/poetico LFDM- La Fine del Mondo (il link è sopra).

Il progetto grafico del libro è di Margherita Perugi

Qui sotto due tra i testi fino ad oggi completamente inediti.

 

HO IN TASCA L’ECO
Ho in tasca l’eco di parole
che un tempo appartennero agli ubriachi
che un male mai battezzato rese fiacchi
e la vanità callosa da profeta impiegato
innalzò al Silenzio Colossale dei night bar.

 

IL COMPLOTTO DI MARACAS
In quella stanza dov’eravamo rifugiati,
qualcuno alzò una mano
per chiedere aiuto o salutare.
Qualcuno provò a parlare
in quella stanza
dov’eravamo rifugiati.
Un Complotto di Maracas ci disabituava al silenzio.
Ci parlammo con voce coraggiosa
mentre lui, Quello della Mano,
nello sfondo scompariva
dietro i musicanti.
(pensammo che fosse solo la mano
a smettere di muoversi
e non l’intero corpo)
In quella stanza
si scremarono le ambizioni,
un complotto di conchiglie e analgesìa
ci depistò, sterminò, sradicò,
terminò l’idea di progresso
il respiro e la storia stessa.
Poi tornammo nel silenzio
per cercare Quello della Mano,
che nessuno trovò mai più.

 

____

da “Scritti per la Fine del Mondo” (Ass Cult Press, 2013)

Simone Molinaroli
Tutti i diritti riservati © 2013

____

per chi volesse acquistare una o più copie seguire il link qui sotto.

http://www.simonemolinaroli.org/?page_id=981

 

Sctitti per la Fine del Mondo – Simone Molinaroli (2013, Ass Cult Press)

 

Scritti per la Fine del Mondo – Simone Molinaroli (2013, Ass Cult Press)

Un libretto nuovo – Scritti per la Fine del Mondo

Siamo in periodo di annunci importanti e allora anch’io faccio il mio.

A breve uscirà un mio nuovo libretto. Si tratta di una plaquette che raccoglie testi in parte inediti, come quello che segue, in parte editi in altri libri pubblicati precedentemente. Tutti testi che in qualche modo sono stati utilizzati, o che lo saranno, per il progetto “LFDM – La Fine del Mondo” (www.lfdm.org). Che è il motivo del titolo apparentemente millenaristico.

Il libro uscirà per Ass Cult Press.

Aggiornamenti a breve.

Il progetto grafico è stato realizzato da Margherita Perugi.

 

 

 

 

BREVE RESOCONTO D’INIZIO MILLENNIO
Gli Orsi Polari morivano di noia
ancorati all’idea di una banchisa perduta.
La bianca distesa svanita
in un disgelo anch’esso
composto con la sostanza del ricordo.
Innamorati felici
si scambiavano revolverate
correndosi incontro, moribondi,
col kit di primo soccorso
per curare interminabili ferite
di armi sconosciute.
Uomini confusi
lanciavano granate nella foschia,
il breve ridere loro furbesco
partoriva lo sgomento
che paralizza il disegno animato
nel vedere l’ordigno beffardo
rilanciato dal nemico inaspettato.
C’erano questi ed altri
ed altri ancora
che non sembravano importanti.
Addetti ai lavori in maggioranza,
funzionari e giovani di mestiere
che abusavano dell’invidia e del rancore
e non sembrarono mai capire
la loro ridicola sventura.

da “Scritti per la Fine del Mondo” di Simone Molinaroli (Ass Cult Press, 2013)

 

Simone Molinaroli
Tutti i diritti riservati © 2013